La signora Sparviere

Posted by on Gen 20, 2011 in Racconti di natura | 0 comments

 Di Franco Gherardi

 Se Franco non va dallo Sparviere… la Femmina di Sparviere va da Franco (ergo la fortuna del principiante).

Erano circa le 14,30 di un sabato pomeriggio, un sabato pomeriggio che mi teneva inchiodato al computer per lavoro, quando ad un certo punto mi sento chiamare, con vigore, da mia madre che si trovava in terrazza a mettere a posto i suoi fiori.

Sparviere (Accipiter nisus) di Franco Gherardi

Franco ! Franco ! Corri…corri…vieni a vedere..ma cos’è ???

Read More

Un picchio verde per amico

Posted by on Mag 31, 2010 in Racconti di natura | 0 comments

A cura di Elisabetta Grassi:

Siamo alla fine di gennaio del 2009, quando la mamma di un amico ci telefona dicendo che c’è uno strano uccello verde nel cortile di casa, forse un picchio. Non le crediamo, ma nel dubbio facciamo un salto a controllare. In fondo, partiamo dall’ufficio nel pieno centro di Bolzano e in meno di cinque minuti in macchina siamo nel giardino di un popoloso condominio dove vivono quasi quaranta famiglie… questo rende la cosa ancora più incredibile!

Invece lui è lì, a terra, che saltella pesantemente alla ricerca di formiche. Le cerca sotto quei pochi centimetri di neve che è caduta… forse per quello si è spostato in città, perché dove era solito stare ha nevicato di più e scarseggia il cibo, ma questa è solo una mia idea. E’ un bel maschietto di picchio verde, lo riconosciamo dal mustacchio rosso bordato di nero, che nella femmina è completamente nero. Quando qualcuno entra o esce dal portone di casa, si spaventa e vola su un pino distante pochi metri, oppure sparisce per qualche ora. Poi, seduti al tavolo della cucina, guardiamo attraverso la finestra per accorgerci che è tornato nuovamente nel prato che per i tre/quattro giorni successivi diventerà casa sua.

La cosa curiosa e straordinaria è che il 31 gennaio di quest’anno, durante un’intensa nevicata, Woody è tornato, per mostrarsi ancora quei pochi giorni in tutto il suo splendore, e farsi fotografare dal balcone senza timore.  Cosa piuttosto strana per un animale così diffidente e difficile da vedere.. che emozione averlo così vicino!
Arrivederci all’anno prossimo Woody…
Vedi anche lo speciale di Elisabetta.

Read More

Salvataggio di un allocco nel Pollino

Posted by on Ago 28, 2009 in Racconti di natura | 1 comment

aia_5174blog

Allocco ritrovato

di Maria Perrone

Quest’estate appena arrivati nel Pollino Luca impaziente ci racconta di aver trovato la notte prima per la strada, si tratta della strada provinciale per San Severino Lucano, un uccello che all’apparenza  sembrava morto. Poi dopo essersi fermato si è reso conto che si trattava di un rapace notturno forse investito da una macchina, ma vivo. In quel momento Luca ha pensato di spostarlo dalla strada e di metterlo nella cunetta al riparo dalle macchine che trafficavano su quella strada.

aia_5214blog

Allocco in cura presso il CRAS di Policoro

Dopo il racconto, Antonio e Luca si sono subito recati sul posto e il rapace, si trattava di un allocco, era ancora li. Non era in buone condizioni. Hanno portato l’allocco a casa, all’apparenza terrorizzato, e l’hanno riposto in un luogo tranquillo nella speranza che si riprendesse.

Read More

Ambarabaciccicoccò la civetta… s’involò!

Posted by on Lug 17, 2009 in Racconti di natura | 4 comments

 

Pullo di Civetta

Pullo di Civetta

Articolo e foto di  Anna e Simone Bergonzoni

E’ una notte di luglio e come spesso accade il sonno leggero si interrompe al canto di una civetta che si posa sulla grondaia! Questa notte il canto è particolarmente insistente… forse è infastidita dal temporale…
Il mattino al risveglio ci siamo già dimenticati della compagnia notturna!
Nella pausa pranzo Anna al telefono mi racconta che nel cortile di casa c’è un piccolo di civetta e che lo sta fotografando!! Che peccato pranzare in mensa… Ecco il perché di tutta quella insistenza notturna! Una madre che al rientro non trova più il figlio!

Read More

La prima donna “lupara”

Posted by on Apr 25, 2009 in Lupo, Racconti di natura | 14 comments

52Vi racconto la mia esperienza… Maria Perrone

“C’era una volta un lupo cattivo che mangiò in un sol boccone una nonnina…”.
L’infanzia di tutti i bambini è stata attraversata da questa favola che ha creato una delle paure più frequenti tra adulti e bambini, quella per il lupo. Anche la mia chiaramente.
Finché un giorno di un paio d’anni fa incontrai un fotografo naturalista grande conoscitore di lupi, quelli veri, e cominciai ad appassionarmi alle sue storie, cominciai a leggere i suoi racconti che narravano di giornate, pranzi, giochi assieme a questi animali così temuti da tutti, grandi e piccini.

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi