Bologna è famosa in tutto il mondo per i suoi portici e le sue torri, ma pochi forse sanno che è anche la città del gesso; la città sorge infatti ai piedi di un’autentica “cintura di gesso” che si estende da Castel de’ Britti a Zola Predosa. Fin dalla fondazione della città, i bolognesi si sono quindi distinti per il sapiente sfruttamento di questa preziosa risorsa, il gesso di selenite.
L’Associazione Culturale Provediemozioni.it organizza, in collaborazione con la Guida Ambientale Escursionistica , alcune semplici escursioni tematiche per scoprire questa varietà di gesso…a due passi dalla città di Bologna.

3° ESCURSIONE – EX-CAVE DI GESSO DIETRO BOLOGNA
Il Parco si estende sui primi rilievi collinari a sud-est di Bologna e racchiude un territorio composito in cui spiccano spettacolari affioramenti dei gessi messiniani, come la famosa “Palestrina”, residuo di cava a cielo aperto utilizzata fin da epoca romana. L’ex “cava a filo”, invece, è stata utilizzata fino a tempi relativamente recenti e oggi rappresenta un piccolo esempio di archeologia industriale. Queste non furono solo zone di duro lavoro: la dolcezza del clima fece sì che nei secoli scorsi fossero edificate le ville di famiglie nobili bolognesi, chiese isolate e piccoli oratori come quello di Madonna dei Boschi.

Affioramento di selenite, sullo sfondo la città di Bologna

Affioramento di selenite, sullo sfondo la città di Bologna

Oratorio di Madonna dei Boschi

Oratorio di Madonna dei Boschi

Ritrovo: ore 9.15 al parcheggio in fondo a Via Spipola, zona Ponticella a San Lazzaro (raggiungibile da Bologna autobus n.° 11B)
Durata cammino effettivo: 3 ore – Lunghezza: 6 km
Dislivello: 180 m sia in salita che in discesa
Itinerario: Parcheggio di Via Spipola – Sentiero CAI 817 – Altopiano di Miserazzano – Palestrina – Madonna dei Boschi – Ex cava a filo – Dolina della Spipola – La Palazza –Parcheggio di Via Spipola (arrivo previsto per le 17).
In caso di forte pioggia o altre condizioni meteo avverse il percorso può diventare piuttosto impegnativo e fangoso, quindi l’escursione potrà essere annullata o modificata anche all’ultimo momento.

La buca delle candele

La buca delle candele

Primavera

Primavera

Cosa portare:
– Pranzo al sacco, 1 l acqua
– Abbigliamento: scarponi da escursionismo, pantaloni lunghi, maglietta e felpa traspiranti, zainetto tecnico giornaliero, capo impermeabile, giacca a vento, guanti, cuffia, bastoncini telescopici
– Attrezzatura fotografica personale, un binocolo, un taccuino e una matita per prendere appunti.

Iniziativa aperta a tutti, con priorità di partecipazione riservata ai soci in regola con l’iscrizione a Provediemozioni.it
Posti limitati – Prenotazione entro venerdì 1° aprile tramite mail a : zeppelino7@yahoo.it
Per info: Marco Albertini: 349.16.55.717 – zeppelino7@yahoo.it
Per info: Alessandro Benazzi: 338.67.19.741 – albengeo@gmail.com

4° escursione: domenica 17 Aprile nel Parco Regionale dei e Calanchi dell’Abbadessa. Fotografiamo le fioriture primaverili in collaborazione con l’Associazione LA SELENITE