Natura estrema, la fauna dell’ dalle Vesteralen alle Svalbard
con
Mercoledì 2 dicembre 2015 ore 21,00
Associazione Provediemozioni.it
(Centro Sportivo Barca – Via R.Sanzio 6 Bologna)

Organizzare un viaggio nelle regioni più “selvagge” della Terra può essere straordinariamente complicato, e presenta numerosi elementi imprevedibili.

L’accompagnamento guidato da parte di un biologo o naturalista permette un livello di approfondimento inedito in proposte di questo genere, consentendo al Viaggiatore di comprendere appieno gli aspetti della biologia, dell’etologia e le problematiche sul piano della conservazione relative alle diverse specie osservate.

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Davide Palumbo (palumbodavide.biosfera@gmail.com), biologo ed esperto di fauna vertebrata dal 2002 si occupa di ricerche sui grandi carnivori per diverse aree protette e dal 1996 costruisce, organizza e guida itinerari ecoturistici nelle zone più selvagge della Terra.

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Foto dei partecipanti ai precedenti viaggi con Biosfera

Nella serarta ci parlerà, accompagnando la sua relazione con immagini scattate durante i suoi precedenti viaggi, dell’itinerario di esplorazione intorno all’arcipelago delle Svalbard: l’osservazione dell’Orso polare nel suo ambiente, a Nord, fino a 900 km dal polo geografico. L’arcipelago abitato più settentrionale al mondo, regno di trichechi, foche barbate, narvali e beluga. La Volpe artica e la Renna delle Svalbard, mammiferi adattati al freddo polare; le balenottere il Capodoglio e le Megattere, sopravvissuti al massacro del XIX secolo. L’avifauna artica: 30 specie di uccelli “estremisti”. Vesteralen d’inverno, osservare da vicino Orche e balene a caccia di aringhe. L’aurora boreale.