Il …la prima cosa che ho pensato quando ho letto il nuovo tema proposto per la sfida fotografica è che fosse estremamente complicato! Poi, aiutata dal sottotitolo “Quando sperimento il nella mia quotidianità?” non ho avuto dubbi su che foto realizzare: lettura nella natura, è lì che riesco effettivamente e purtroppo raramente, a trovare serenità, e a “staccare la spina”. Così, con l’aiuto di un’amica, siamo andate con i nostri cani a Villa Ghigi e in alto, vicino all’Eremo di Ronzano, abbiamo trovato la posizione giusta: un albero in prossimità di alcune vigne con sotto un tronco tagliato, proprio perfetto per sedersi a leggere! Dopo aver provato tante inquadrature diverse, sono in un ultimo arrivata a quella che ho poi scelto di portare per la sfida.

Foto di Massimo Galli

Foto di Massimo Galli

Foto di Leonardo Bertinelli

Foto di Leonardo Bertinelli

Foto di Diana Chessa

Foto di Diana Chessa

Foto di Renato Rubbini

Foto di Renato Rubbini

Foto di Liviana Lanzoni

Foto di Liviana Lanzoni

Foto di Roberto Rimondini

Foto di Roberto Rimondini

Foto di Pierluigi Ricci

Foto di Pierluigi Ricci

Sono pochissimi mesi che partecipo a ma rimango stupita e affascinata da come spuntino fuori idee molto diverse tra loro! E così ogni volta c’è qualcosa da imparare e provare a mettere in pratica…Per questa tematica del silenzio sono state portate foto di paesaggi, persone, oggetti e situazioni particolari. Ognuno ha interpretato a suo modo il silenzio: chi in un ambiente che trasmettesse questo messaggio, come il mare con la nebbia, il bosco innevato, il cimitero, lo stadio vuoto, il deserto, chi nell’assenza di suono, come il telefono con il filo interrotto o la chitarra con le corde rotte, chi nella particolarità di un momento, di un oggetto o di un’inquadratura.

Per la prossima sfida ho pensato di scegliere questo tema: Uomo e Animali. Gli animali ci affascinano, ci stupiscono, ci commuovono, ci capiscono (cani e gatti in particolare). Vorrei che le foto esprimessero un legame particolare tra l’uomo e l’animale, un momento significativo, o che cogliessero una scena buffa (per questo è di grande ispirazione a mio avviso Elliott Erwitt) o simpatiche somiglianze (quante volte abbiamo visto cani e padroni molto simili uno all’altro?!?).

Spero che questo tema possa piacervi! Buoni scatti!

Alice Salvini