Dal Raccontare per immagini con Giancarlo  

Eccomi qui alle prese con una delle mie “”, quella della fotografia.
Sì è vero ne ho tante di passioni, ma che ci posso fare, sono fatta così. Fanno parte della mia gioia di vivere. Passioni che se prese sul serio diventano veri impegni, piacevoli impegni.

2

2

Ecco quello che per altri sono magari piccoli passatempi, per me diventanti qualcosa di più: arricchimento culturale, crescita personale e creativa, un modo per confrontarmi con altre persone ed un buon pretesto per un contatto umano fatto di interessi comuni, un modo per rimanere mentalmente e fisicamente attiva.
I viaggi, una passione molto importante. Quando viaggio finalmente mi sento cittadina del mondo e a volte lascio con rammarico il paese che visito. Se fossi nata uomo avrei viaggiato per anni ed avrei cercato di vivere nei luoghi più disparati per capire quanto il mio mondo sia fatto di tante realtà diverse. Ho viaggiato, ma la mia sete di “mondo” non si placa mai. E tanto più viaggio e meno voglio essere turista e più parte di quel mondo che vado a visitare.
E mentre viaggio cerco di cogliere quello che vedo in uno scatto fotografico, altra mia passione. Anni e anni di fotografia di viaggio che ora diventa una passione più ampia, più profonda alla ricerca continua di un miglioramento col confronto, la partecipazione, per vedere al di là della semplice fotografia delle vacanze.

3

3

E mentre partecipi, e giri, e studi e ti muovi, incontri persone, tante persone che prima sono solo conoscenti e poi man mano, col tempo, a volte, diventano amici.
L’amicizia, un valore per me di primaria importanza, forse ancor più dell’amore. A volte le passioni finiscono e poi tornano.

4

4

La passione della corsa fa parte di un periodo della mia vita che si è concluso e con questo periodo è finita anche questa passione. Tanto era passione che era oramai uno stile di vita, che condizionava le mie giornate, la mia alimentazione e perfino le mie vacanze.
Forse per questo ho dovuto appendere le scarpe al chiodo. Forse un giorno il chiodo cadrà, raccoglierò le scarpe e me le infilerò di nuovo ai piedi.
E se diamo tanta importanza al mondo perché non approfondire il nostro mondo, le nostre radici?
Ed allora il dialetto Bolognese, la cucina Bolognese…

5

5

Ma tornando al movimento visto che proprio non posso fare a meno di muovermi ecco tre attività che sopperiscono alla corsa, tre per uno! Come se non ne avessi avuto abbastanza di una sola! Ma che dire, ogni sport ha la sua caratteristica, il nuoto di certo non è la stessa cosa di yoga e ad una certa età bisogna anche un po’ rassodare e quindi palestra, perché no.

6

6

7

7

C’è stato un tempo che lo sport mi ha dato anche delle soddisfazioni, quelle “sudate” della corsa, ma anche quelle non sudate, come quella della coppa del torneo di biliardo a buche larghe. Passione di un’altro periodo del passato, molto passato.
Dopo lo sport, relax. Relax per tutti. Una passione che per me è nata ricevendo tanto prima per i miei continui mal di schiena e poi per l’assidua attività sportiva: il massaggio. Col tempo ho avuto il desiderio di riversare tutte quelle belle sensazioni sugli altri, sapendo bene che cosa si sentiva con questa o quella pressione o movimento. Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te.

9

9

Ci sono passioni dei bambini che non sempre vengono assecondate dai propri genitori. Nonostante le mie insistenze di bambina di nove anni, l’età giusta per iniziare, non ho potuto studiare il pianoforte.

9

9

Siccome io non lascio perdere, testardamente, dopo più di trent’anni, ho iniziato a studiarlo, con i limiti che comporta iniziare ad una età già avanzata. Mi accontento, ma non demordo. Mi piace il suono della cassa acustica, mi piace vedere che il suono lo creano le mie dita sulla tastiera. Al mio insegnante per prima cosa ho chiesto se aveva dieci anni da dedicarmi, perchè non di meno avrei dedicato a questa passione. Siamo al quarto.
E la musica, porta al ritmo e il ritmo al ballo. Due balli che ho imparato con più o meno successo: danza del ventre e salsa cubana.

10

10

Ma soprattutto, sopra ad una montagna di passioni, di interessi, di impegni, soprattutto la famiglia e l’amore.
A volte bisogna saper rinunciare.

11

11

Vorrei ringraziare Giancarlo per la sua grandissima disponibilità, la sua pazienza e nondimeno resistenza. Per quanto mi riguarda penso che questo workshop mi sarà molto utile per i miei futuri lavori fotografici e per lo sviluppo del mio senso critico.
Vorrei anche dire che mi è piaciuta l’armonia che si è creata durante il corso tra tutti i presenti, un’armonia tipica della nostra associazione fatta principalmente di amicizia (vedi sopra), di collaborazione, confronto e di mancanza di rivalità o prevaricazione, un’armonia ancor più sentita per il numero di ore ancor maggiore passate piacevolmente assieme.