Una giornata al fresco nel Parco del per ammirare le emozionanti tipiche degli ambienti d’alta quota appenninici, zone dove freddo, vento, neve e suolo impervio rendono difficile la vita delle tante specie vegetali che ciò nonostante sopravvivono fin dai tempi dell’ultima glaciazione.

Giglio martagone (Lilium martagon)

Programma:

Ritrovo: ore 7:30 rotonda Biagi (Casalecchio di Reno, Bo)
Oppure ore 10:00 al parcheggio del Rifugio “Cavone”
Percorso: Cavone – La Polla – Rifugio del Sasseto – Passo dello Strofinatoio – Monte Cornaccio – Passo dei Tre Termini – Lago Scaffaiolo – Le Malghe – La Polla
Durata: andata 3h ca., rientro 2h ca.
Grado di difficoltà: facile, dislivello +/- 400 m
Lunghezza percorso: 8 km (tutti su sentiero)
Pranzo al sacco.

Anemone fior di narciso (Anemone narcissiflora)

Arrivati al Lago Scaffaiolo, c’è la possibilità di salire sulla cima del monte Cupolino (1852 m) o del Monte Spigolino (1827 m), vette entrambe molto panoramiche, punto di osservazione privilegiato dove lo sguardo può perdersi all’orizzonte fino al Mare Tirreno e alla Pianura Padana per arrivare, in caso di tempo sereno ed aria tersa, addirittura alle Alpi.
Prenotazione obbligatoria via e-mail a Marco Albertini zeppelino7@yahoo.it (cell. 349 1655717) lasciando anche un proprio recapito telefonico.

Aquilegia maggiore (Aquilegia alpina)

Per leggere il resoconto dell’escursione dell’anno scorso al Corno andate a questo link:

http://www.provediemozioni.it/blog/index.php/2010/09/20/resoconto-trekking-fotografico-al-corno-alle-scale-30-maggio-2010/